POSTED BY Berto | Giu, 29, 2021 |

Progettare un bagno per disabili richiede la conoscenza di elementi fondamentali quali: spazi di manovra, ingombri e misure minime da rispettare, arredi e materiali accessori, rapporto tra la zona connettiva e il bagno stesso.

In questo articolo ti descrivo le norme e tutti i dati necessari per progettare correttamente un bagno per persone con disabilità, garantendo massima fruibilità e sicurezza.

ACCESSI E PERCORSI ORIZZONTALI PER DISABILI

  • Porte: 85 cm luce netta minima, la maniglia ad un’altezza di 90 cm
  • Corridoi e passaggi: 150 cm larghezza minima. Devono essere assenti variazioni di livello, che possono essere superate mediante rampe.

LOCALI IGIENICI BAGNI PER DISABILI

  • Dimensioni: Minime dimensioni 180 cm X 180 cm
  • Porte: 85 cm luce netta minima. Apertura verso l’esterno.
  • WC: Posto nella parte opposta all’accesso. L’asse della tazza deve essere posto ad una distanza minima di 140 cm dalla parete laterale sinistra e ad una distanza minima di 40 cm dalla parete laterale destra.
  • Lavabo: Deve essere posto preferibilmente nella parete opposta a quella cui è fissata la tazza WC lateralmente all’accesso. Il piano lavabo deve essere posto ad un’altezza di 80 cm dal pavimento. Il lavabo deve essere del tipo a mensola. Le tubazioni di carico e scarico dell’acqua devono essere sotto traccia per evitare ingombri sotto il lavabo. La rubinetteria deve avere il comando a leva.
  • Specchio: Deve essere posto sopra il lavabo in una zona compresa tra 90 cm e 170 cm d’altezza.
  • Corrimano: Il locale deve essere provvisto di un corrimano orizzontale continuo fissato lungo l’intero perimetro del locale (escluso lo spazio interessato dal lavabo e dalla porta). Il corrimano deve essere fissato all’altezza di 80 cm dal pavimento e ad una distanza di 5 cm dalla parete. Altro corrimano deve essere previsto all’altezza di 80 cm fissato nel lato interno della porta per consentire l’apertura a spinta verso l’esterno.
  • Due corrimani verticali fissati al pavimento e al soffitto: il primo deve essere posto, a sinistra (per chi entra) della tazza WC ad una distanza dall’asse di 40 cm e dalla parete posteriore di 15 cm; il secondo, deve essere posto a destra (per chi entra) della tazza WC a 30 cm dal bordo anteriore della tazza e di 15 cm dalla parete laterale destra. (I corrimani devono essere realizzati in tubo di acciaio da un pollice, rivestito e verniciato con materiale plastico.)
  • Campanello elettrico: Deve essere del tipo a cordone, posto in prossimità della tazza WC.
    D.M. 236/89 Il decreto 236/89 introduce per la prima volta i concetti di accessibilità, visibilità e adattabilità: sono criteri progettuali che discriminano in maniera precisa il tipo di intervento a seconda delle tipologie abitative.

SERVIZI IGIENICI PER DISABILI – Criteri generali

Devono essere garantite le manovre di una sedia a rotelle necessarie per l’utilizzazione degli apparecchi sanitari.
Deve essere garantito lo spazio necessario per l’accostamento laterale della sedia a rotelle alla tazza WC e, ove presenti, al bidet, alla doccia, alla vasca da bagno, al lavatoio, alla lavatrice.

Deve essere garantito lo spazio necessario per l’accostamento frontale al lavabo che deve essere del tipo a mensola.
Devono essere dotati di opportuni corrimano e di un campanello d’emergenza posto in prossimità della tazza e della vasca.
Dare preferenza a rubinetti con manovra a leva.

WC disabili ceramica

Alcuni WC per disabili selezionati che corrispondono con le dimensioni in altezza e dall’apposito design alle necessità di un disabile in merito ai bagni accessibili:

Lavandino lavabo disabili ceramica

Per garantire la massima igiene ad una persona disabile in bagno, è necessario installare un comodo lavabo specifico. Il lavabo deve essere a mensola, inoltre essenziale la rubinetteria deve avere la leva di azionamento.

Specchio disabili reclinabile

Una selezione di specchi disabili reclinabili da installare sopra il lavabo nel bagno per disabili.

Maniglioni bagno wc disabili

Il locale bagno deve essere provvisto di corrimano orizzontali e verticali lungo l’intero perimetro del locale per garantire gli spostamenti del disabile dalla carrozzina al WC.

Doccino disabili

Il doccino installato in un bagno è molto utile per garantire al fruitore la massima igiene intima possibile. L’installazione è molto semplice

MINIMI DIMENSIONALI CHE DEVONO ESSERE RISPETTATI PER UN BAGNO ACCESSIBILE A DISABILI IN CARROZZINA

  • Lo spazio necessario all’accostamento e al trasferimento laterale della sedia a rotelle alla tazza WC e al bidet (dove previsto), deve essere minimo di cm 100 dall’asse dell’apparecchio sanitario.
  • Lo spazio necessario all’accostamento della sedia a rotelle alla vasca deve essere minimo di cm 140 (lungo la vasca stessa), con profondità minima di cm 80.
  • Lo spazio necessario all’accostamento frontale della sedia a rotelle al lavabo deve essere minimo di cm 80 misurati dal bordo anteriore.
  • Lavabi: Il piano superiore deve essere posto a cm 80 dal piano di calpestio. Deve essere sempre senza colonna con sifone preferibilmente del tipo accostato o incassato a parete.
  • WC e bidet: Devono essere preferibilmente del tipo sospeso. L’asse della tazza WC o del bidet deve essere posto ad una distanza minima di cm 40 dalla parete laterale. Il bordo anteriore deve essere posto a cm 75/180 dalla parete posteriore. Il piano superiore a cm 45/50 dal calpestio.
    Qualora l’asse della tazza o bidet sia distante più di 40 cm dalla parete, si deve prevedere, a cm 40 dall’asse dell’apparecchio sanitario un maniglione o corrimano per consentire il trasferimento.
  • Doccia: Deve essere a pavimento. Deve essere dotata di sedile ribaltabile e doccia a telefono.
  • Corrimano: Negli alloggi accessibili di edilizia residenziale sovvenzionata deve essere prevista l’attrezzabilità con maniglioni e corrimano orizzontali e/o verticali in vicinanza degli apparecchi: il tipo e le caratteristiche devono essere conformi alle specifiche esigenze riscontrabili successivamente all’atto dell’assegnazione dell’alloggio e posti in opera in tale occasione.
  • Nei servizi igienici dei locali aperti al pubblico è necessario prevedere e installare il corrimano in prossimità della tazza WC, posto ad altezza di cm 80 dal calpestio, e di diametro cm 3/4; se fissato a parete deve essere posto a cm 5 dallo stesso.
TAGS:

You must be <a href="https://www.medraservizi.it/wp-login.php?redirect_to=https%3A%2F%2Fwww.medraservizi.it%2F2021%2F06%2F29%2Fcome-progettare-un-bagno-per-disabili-la-guida-tecnica%2F">logged in</a> to post a comment.